Iscriviti   |   Visita lo store UK

Palazzo Ducale di Revere

Il Palazzo Ducale di Revere nasce come fortezza nel 1125 ed oggi è sede di un bellissimo museo. Il Comune di Borgo Mantovano, proprietario dell'immobile, ha richiesto un aggiornamento del vecchio impianto antincendio e per il progetto è stato scelto un innovativo sistema a marchio Hochiki.

 

 

Una storia interessante quella del Palazzo Ducale di Revere, nato come fortezza nel 1125, oggi è sede di un bellissimo museo. Il Palazzo fu opera dei modenesi e poi conquistato dai mantovani, che ne portarono a termine la costruzione.

Nel corso dei 500 anni successivi fu trasformato da fortezza a grande residenza, sopravvisse all'assedio delle truppe napoleoniche alla fine del 1700 e rimase sotto il dominio francese fino al 1814. Dopo il Congresso di Vienna, l'edificio rimase in mani austriache. Un carattere originale della struttura è la presenza degli alti camini di stile veneto e il cortile, con al centro un bellissimo pozzo, contornato da un porticato con colonne e capitelli.

 

Oggi l'edificio ospita il Museo del Po, fondato dalla città nel 1983. Il Museo racconta la storia del fiume, della sua flora e fauna e di come, fin dal passato, fosse al centro della vita delle popolazioni locali.

Il Museo è composto da una sala principale e da altre stanze distribuite su più piani. Dato l'elevato interesse culturale per il Palazzo e per i manufatti e le collezioni che vi sono custoditi, il sistema di sicurezza antincendio doveva essere di altissima qualità.

 

Il Comune di Borgo Mantovano, proprietario dell'immobile, ha richiesto un aggiornamento del vecchio impianto antincendio; pur rispettando i severi requisiti architettonici, tipici degli edifici storici, era importante che l'impianto fosse progettato in modo discreto per non intaccare l'estetica del Palazzo.

 

Hochiki Italia è stata contattata dall’azienda installatrice Calanca Luca Impianti Elettrici per una consulenza sul progetto e la soluzione ideale per proteggere gli spazi del Museo si è rivelata la centrale L@titude. Combinando hardware e software di ultima generazione, L@titude offre un sistema di rivelazione e allarme incendio certificato, potente e sofisticato, ma allo stesso tempo semplice da utilizzare.

La flessibilità della piattaforma L@titude è tale che può essere riconfigurata per realizzare le più diverse applicazioni, con integrazione diretta in molti tipi di edifici. La natura modulare del sistema permette di collegare qualsiasi tipo di dispositivo e di adattare l’hardware della centrale stessa a qualsiasi esigenza di campo.

 

Il sistema installato presso il Museo comprende inoltre i rivelatori della gamma ESP, barriere lineari e rivelatori wireless.

 

Alberto Ferrari, Technical Sales Manager di Hochiki Italia ha spiegato:

I requisiti ambientali degli edifici storici si sposano perfettamente con le caratteristiche di L@titude. Nel caso del museo, abbiamo optato per un sistema cablato con barriere lineari e rivelatori SCI con isolatore di corto circuito integrato, e dove c'era difficoltà nella posa dei cavi abbiamo suggerito di inserire i nostri dispositivi wireless ibridi Ekho, che garantiscono la stessa affidabilità di un sistema completamente cablato. L'innovativa centrale L@titude permette di gestire le due tecnologie (wireless e filare)  contemporaneamente e sullo stesso loop".

 

Luca Calanca, titolare dell’azienda installatrice e responsabile del progetto, ha commentato:

Aver ricevuto l’incarico dal Comune di Borgo Mantovano di proteggere il Palazzo Ducale e la sua storia è stata una grande responsabilità e siamo veramente soddisfatti del risultato finale.  Il sistema Hochiki si è rivelato altamente performante, facile da installare e affidabile.”

 

 

Starting life as a fort in 1125, the building, which now houses the Museum of the River Po, was first built by the people of Modena, then conquered by the people of Mantua, who finished the construction. Over the next 500 years it was transformed from a fort to a grand residence, it survived a siege from Napoleonic troops in the late 1700s and remained under French rule until 1814. Following the Congress of Vienna, the building remained in Austrian hands where tall Venetian-style fireplaces and the courtyard was added, with a beautiful well in the center, surrounded by a portico with columns and capitals.

 

The building now hosts the Museum of the River Po which was founded by the city in 1983. The Museum tells the story of the river, the flora and fauna that in

habited it and how the local people used it and is recognised as a building of regional importance.

The museum is made up of a main reception hall with rooms scattered across several floors. Due to regional interest in the building and the artifacts and collections which are houses within its walls, the life safety system needed to be of the highest quality.

 

The Municipality of Borgo Mantovano, the property owners, requested an update of the old fire protection system, whilst respecting strict architectural requirements, typical of historic buildings, it was important that the system was discreetly designed so as not to affect the aesthetics of the building.

 

Hochiki were drafted in to consult on the project by the installer Calanca Luca Impianti Elettrici. The project required a completely new system, and so Hochiki Europe’s market leading control panel, L@titude was recommended. Combining the very latest hardware and software to produce an approved control and indication system, which is powerful and sophisticated, yet simple to use and understand.

The flexibility of the L@titude platform is such that it can be re-configured to realise many other control and indication applications, with direct integration into many types of applications, including this historic building . The modular nature of the Latitude system allows all field wiring to be connected to a passive mother board enabling addition, re-configuration or replacement of all electronic hardware without the need to disconnect any field wiring.

This modularity also allows each panel to be customised, perfect for the Museum application.

 

Hochiki’s range of ESP detectors, beam detectors and wireless detectors were also installed and provided the best and most reliable coverage for this project.

 

Alberto Ferrari, Technical Sales Manager at Hochiki Italia said:

The environmental requirements of historic buildings blend perfectly with the features of Hochiki's Latitude detection System. In the case of the museum, we opted for a wired system with beam detectors and SCI detectors, and where there was difficulty in laying cables our hybrid wireless devices meant we were able to guarantee the same reliability as a fully wired system. The innovative technology within the Latitude panel allows it to manage the two systems simultaneously and on the same loop.

 

Luca Calanca, project manager and owner of the installation company, said:

"Being commissioned  by the Municipality of Borgo Mantovano to protect the Ducal Palace and its history was a great responsibility, and we are truly satisfied with the end result.  Hochiki's system proved to be highly efficient, easy to install and reliable."